Torna la Nona Sinfonia di Beethoven a Roma con Antonio Pappano

Al Foro Italico di Roma l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia si esibirà il 5 luglio con la Nona Sinfonia di Ludwig van Beethoven sotto la direzione di Antonio Pappano.

I solisti saranno: il soprano Rachel Willis-Sørensen, il contralto Adriana Di Paola, il tenore Brenden Gunnell e il basso Thomas Tatzl. Insieme al coro interpreteranno l’Inno alla gioia, che fa parte del quarto movimento.

Intuisci il tuo creatore, mondo?
Cercalo sopra il cielo stellato!
Sopra le stelle deve abitare!
“Gioia” si chiama la forte molla
che sta nella natura eterna.
Gioia, gioia aziona le ruote

nel grande meccanismo del mondo

Questa magnifica creazione musicale che il compositore tedesco ha regalato al mondo è stata eseguita per la prima volta il 7 maggio 1824 e l’Unesco l’ha dichiarata Patrimonio dell’Umanità. Il quarto movimento, con un arrangiamento di Herbert von Karajan, è l’inno ufficiale dell’Unione Europea.

«La Nona Sinfonia è un grande monumento, in cui non basta solo l’Orchestra, ci vuole anche il Coro, per inviare un importante messaggio di fratellanza. Le parole di Schiller parlano del benessere tra la gente e del volersi bene», ha detto Pappano durante la promozione della stagione 2015/16.

I suoi movimenti sono:

  • Allegro ma non troppo, un poco maestoso
  • Molto vivace
  • Adagio molto e cantabile
  • Presto – Allegro assai – Recitativo: O Freunde, nicht diese Töne (fa maggiore) – Coro: Freude, schöner Götterfunken (Allegro assai)

I versi, scritti da Friedrich Schiller nel 1785 e pubblicati nel 1786, erano diventati un simbolo degli ideali dei giovani tedeschi e vengono valorizzati in questa sinfonia, che Beetoven (1770-1825) aveva maturato per molto tempo. Lo stesso compositore incluse le seguenti parole come introduzione:

O amici, non questi suoni!
ma intoniamone altri
più piacevoli, e più gioiosi.
Gioia! Gioia!
Gioia, bella scintilla divina…

La serata del 5 luglio inizierà con la Juni Orchestra, formata da giovani musicisti, che interpreterà il quarto movimento della Sinfonia n. 1 di Beethoven sotto la direzione di Simone Genuini.

 

Top