Somalia, guerriglia soldati-miliziani. Almeno 50 morti

(MOHAMED ABDIWAHAB / AFP / GETTY IMAGES)

Sono almeno 50 i soldati del Burundi uccisi da un attacco sferrato dai miliziani somali di al-Shabaab. L’attentato è stato rivolto contro una base militare dell’Union Africana in Somalia, nella Mogadiscio sud. L’informazione è stata resa nota dal portavoce dell’esercito del Burundi Gaspard Baratuza alla Dpa. L’uomo, riportato da Andkronos ha detto che «ci sono anche molti soldati feriti e il bilancio delle vittime potrebbe aumentare».

Secondo le testimonianze dirette il kamikaze si sarebbe fatto saltare in aria a bordo di un’autobomba all’ingresso del villaggio di Leego. Sono poi seguiti gli scontri tra i soldati dell’Unione Africana (Amisom) e i miliziani legati ad al-Qaeda. L’attacco è seguito a recenti annunci da parte dei miliziani somali che avevano annunciato di voler intensificare gli attacchi contro i militari e il governo di Mogadiscio durante il mese sacro di Ramadan. Mercoledì 27, riporta la Repubblica, l’ambasciatore degli Emirati Arabi è scampato ad un tentato omicidio a Mogadiscio.

 

 

Top