Per apparire più sani sorridere è meglio del maquillage

(pixabay)

Il desiderio di avere un viso attraente e sano ossessiona da millenni l’uomo, tanto che ha cercato di realizzarlo con ogni mezzo. Infatti, già gli antichi egizi producevano il mascara usando il kohl contente piombo (considerato sicuramente velenoso); e all’inizio del secolo scorso, la gente usava addirittura una crema da notte arricchita con il radio per sfoggiare una salute raggiante (che è persino peggiore).

Al giorno d’oggi, si conosce la pericolosità di quei trattamenti di bellezza, ma in fondo quelli moderni non sono poi tanto diversi: ad esempio, attualmente si pratica il peeling chimico – che può danneggiare permanentemente la pelle – e si iniettano tossine altamente letali, conosciute con il nome di botulino. A quanto sembra, anelare un viso dall’aspetto sano sembra ancora pericoloso.

La ragione per cui la gente fa passare ai loro visi tutto questo è semplice: un volto di bel aspetto porta enormi benefici. Le persone con un look sano sono più attraenti; i politici che appaiono in salute attirano più votanti e, inoltre, un viso dall’apparenza sana è il preferito in tutto il mondo.

Ora, degli scienziati hanno scoperto anche che numerosi tratti facciali sono collegati alla salute, e che le persone giudicano il grado di salute di una persona proprio in base a quei tratti, che a volte sono immodificabili e dei quali bisogna accontentarsi, come la propria simmetria facciale o la spiccata somiglianza della sagoma del proprio viso con quella di una persona media; mentre ci sono altri aspetti, invece, che possono essere modificati con un piccolo sforzo: ad esempio, la quantità di grasso facciale – il ‘peso portato’ in volto da una persona – che è collegato all’indice di massa corporea e al numero di raffreddori che un individuo contrae annualmente.

UN ASPETTO BRILLANTE

Più recentemente, ci si è interessati anche al legame colorito del viso-salute, scoprendo che i carotenoidi – contenuti nei frutti e nei vegetali e che si ottengono solo con una dieta salutare – quando si depositano sulla pelle donano un look più sano: meglio ancora se abbronzato.

Quindi, cambiare dieta per assumere un quantitativo maggiore di questi elementi, può rivelarsi utile per migliorare la propria salute e il proprio aspetto; così come dormire a sufficienza può far scomparire le occhiaie, e praticare l’esercizio fisico – per la migliorare circolazione sanguigna – potrebbe portare un buon colorito delle guance.

Ma apparire più sani può essere ancora più semplice e rapido, e addirittura gratuito.

Dei due volti sottostanti, che rappresentano la media dei 15 dichiarati meno sani (a sinistra) e più sani (a destra), quale sembra il più sano?

Se si pensa che è quello a destra, che ha un’espressione più positiva di quella a sinistra, questo accade perché è stato riscontrato che c’è un forte legame tra l’apparire in salute e quanto è felice la propria espressione naturale.

GENTE FELICE E SORRIDENTE

Il primo test di questa ricerca è stato predire il voto che avrebbe ricevuto un volto sano. Per calcolare la felicità che si creda esprima un volto – come dato oggettivo di un’espressione positiva – si misura l’apertura degli occhi e l’altezza a cui si sollevano gli angoli della bocca.

Da questo punto di vista, basandosi solo su questa espressione si può predire, con un buon grado di approssimazione, il livello di salute dimostrato da una faccia. E si è scoperto che, sulla votazione, l’effetto di avere un’espressione positiva è stata simile a quella di avere un buon Imc, dell’usare il trucco, o dell’avere un aspetto giovanile piuttosto che senile.

Indagando ulteriormente, è stato dato uno sguardo al potenziale effetto sulla percezione di salute trasmessa da un viso che ha un sorriso sincero, rispetto a uno solo allegro, e cosa accade nelle diverse categorie di età e di sesso.

È stato scoperto che un viso sorridente sembra più sano di uno che ha un’espressione neutra, e questo indipendentemente dal sesso; oltretutto, questo effetto si amplifica all’aumentare dell’età: se i giovani adulti, quando sorridono, appaiono più sani, gli anziani lo sembrano ancor di più. Un sorriso è un’indicazione più importante dell’anzianità dimostrata dal viso, e una ricerca attuale ha scoperto che avere un’espressione felice è ancora più importante che avere un viso paffuto o un buon colorito.

APPEAL SALUTARE

Le facce sorridenti sono ritenute più sane perché esiste un collegamento reale tra il sorriso e un concreto, buono stato di salute che sta dietro. E incredibilmente, la longevità di una persona può essere predetta guardando come appare nelle fotografie quando era giovane: chi ha sfoggiato un sorriso autentico, in genere ha vissuto di più di chi ha esibito un sorriso di circostanza o nessun sorriso.

Queste straordinarie associazioni sono collegate con un aspetto della psicologia umana conosciuto con il nome: ‘affetto positivo’ (Pa). Questa è una caratteristica che è altamente auspicabile avere: significa possedere salute e una lunga vita in virtù dell’essere ottimisti e gioviali. La gente con un elevato Pa sembra anche che sia più spesso felice e sorridente, e si pensa che il sistema percettivo umano sia alla ricerca di personalità con queste sembianze.

Il messaggio è semplice: apparire in forma è senza costi, e non deve essere pericoloso. Tutto quello che serve per sembrare sani è un sorriso, e più lo si fa più probabilmente si è in salute.

 

Alex Jones, autore dell’articolo, è professore di psicologia all’università del Galles Swansea.

Articolo in inglese: The Secret to a Healthy Appearance? Smiling, Research Says

Traduzione di Massimo Marcon

Top