Le fragole abbassano il colesterolo

Le fragole sono ricche di vitamina C e povere di calorie e grassi. Ottima fonte di fibre, contengono anche una considerevole quantità di manganese, iodio, potassio, acido folico e vitamina K: una combinazione unica che produce effetti antinfiammatori e la rende un’ottima scelta per le diete dimagranti. Ma c’è di più: questo delizioso frutto diminuisce i livelli il colesterolo cattivo e i trigliceridi ed è ricco di antiossidanti, i cui benefici per la salute sono ben noti.

In un recente studio scientifico, 23 partecipanti sani hanno mangiato mezzo chilo di fragole ogni giorno per più di un mese; sono stati da loro prelevati campioni di sangue all’inizio e alla fine del periodo di studio, per fare un confronto. I risultati hanno mostrato una riduzione del colesterolo totale, di quello cattivo ldl e dei trigliceridi, pari rispettivamente all’8,78, al 13,72 e al 20,8 per cento. I livelli di colesterolo buono hdl sono rimasti invariati: «Questa è la prima volta che è stato pubblicato uno studio che avvalora il ruolo protettivo dei composti bioattivi contenuti nelle fragole – ha dichiarato il ricercatore e biochimico italiano Maurizio Battino – per quanto riguarda i marcatori riconosciuti e i fattori di rischio per le malattie cardiovascolari». Sebbene l’esatta sostanza chimica responsabile dell’abbassamento del colesterolo sia attualmente sconosciuta, i ricercatori credono che si tratti del pigmento che conferisce il suo colore rosso.

BENEFICI PER IL CUORE

I nutrienti delle fragole sono anche benefici per il cuore. Le fragole sono infatti il secondo frutto più ricco di antiossidanti e possono aiutare a combattere i danni causati dai radicali liberi.

Gli scienziati della Warwick Medical School a Coventry in Inghilterra, hanno recentemente scoperto degli estratti contenuti nelle fragole che attivano una proteina chiamata Nrf2, che aumenta l’attività antiossidante e produce altri effetti protettivi nel corpo: «Abbiamo scoperto a livello scientifico il modo in cui le fragole agiscono per aumentare le difese dell’organismo – ha spiegato il professor Thornalley della Warwick Medical School – al fine di mantenere sane le cellule, gli organi e i vasi sanguigni, e possono ridurre il rischio di sviluppare problemi cardiovascolari come malattie cardiache e diabete».

Le fragole sono estremamente benefiche per il cuore poiché non contengono sodio, grassi e colesterolo. Inoltre la proteina Nrf2, attivata dai componenti della fragola, aiuta a ridurre i tre fattori di rischio per le malattie cardiache, ossia pressione alta, colesterolo alto e livelli elevati di omocisteina. Le fragole contribuiscono inoltre a ridurre il rischio per il diabete 2, riducendo e regolando i livelli di zucchero nel sangue.

Grazie a questi numerosi benefici, introdurre o aumentare il consumo di questo delizioso frutto può rivelarsi una scelta saggia.

Articolo pubblicato originariamente su BelMarraHealth.com.

Per approfondire:

 

Articolo in inglese: ‘Lower Cholesterol Naturally With Strawberries

Traduzione: Massimiliano Russano



Top