La Luna è artificiale?

Immagine della luna (Shutterstock*)

E se la Luna fosse cava al suo interno e fosse inoltre opera dell’uomo? È possibile che lo spesso strato di polvere abbia coperto una struttura metallica per miliardi di anni?

Naturalmente questo presuppone che miliardi di anni fa sia esistita una civiltà umana tecnologicamente avanzata, una teoria che oggi ha guadagnato una certa attenzione dato che sono stati scoperti reperti che mettono in discussione la comprensione convenzionale della storia.

Tali teorie restano oggetto di interesse per molti mentre gli scienziati continuano a studiare la Luna e ad apprendere meglio la sua composizione e il suo funzionamento.

Diamo uno sguardo ad alcune stranezze riguardanti la Luna.

1 . RIVERBERO: SINTOMO DI LUNA CAVA?

Nel 1969 la Nasa ha provocato un certo impatto sulla superficie lunare, così gli astronauti di Apollo 12 hanno potuto misurare le onde sismiche derivanti. Le onde d’urto rilevate hanno sconvolto gli scienziati.

Diversamente da tutti i fenomeni sismici registrati sulla Terra, le vibrazioni sono continuate per circa un’ora, iniziando come piccole onde che hanno successivamente guadagnato in intensità.

La spiegazione del dott. Ross Taylor è citata nel sito web della Nasa sull’Apollo Lunar Surface Journal. Taylor è uno scienziato lunare che ha contribuito a esaminare i campioni raccolti da Apollo 11.

Ha riferito: «Questa è una di quelle cose straordinarie… quando c’è stato l’impatto di questi oggetti sulla Luna, a differenza di un terremoto terrestre che si assorbe in fretta, le onde d’urto generate intorno alla Luna hanno continuato a riverberare per oltre un’ora di tempo, e questo viene attribuito alla natura estremamente secca della roccia lunare».

«Per quanto ne sappiamo, non c’è umidità sulla Luna, niente che possa smorzare queste vibrazioni. La superficie della Luna è coperta di detriti e già questo contribuisce a far propagare le onde senza che perdano di intensità a differenza di come avviene sulla Terra. Fondamentalmente si tratta di una conseguenza dell’estrema aridità della Luna».

Suniti Karunatillake, astronomo presso la Stonybrook University, ha scritto sul sito web ‘Ask an Astronomer’ (Chiedi all’astronomo) che se la Luna fosse cava, per via delle sue limitate dimensioni non potrebbe essere sufficientemente densa per avere la forza gravitazionale che ha.

2 . ORBITA ANOMALA

 width=

Immagine della luna in orbita intorno alla Terra da Shutterstock

Nel 2011 il fisico italiano Lorenzo Iorio ha pubblicato un articolo sul Monthly Notices of the Royal Astronomical Society nel quale discuteva il «comportamento anomalo» della Luna.

Iorio sostiene che un leggero cambiamento nel tempo dell’orbita lunare non possa essere spiegato all’interno del modello corrente. L’eccentricità dell’orbita lunare sta aumentando.

L’eccentricità è una misura che descrive quanto un’orbita si discosta da un cerchio perfetto.

Iorio nel suo studio conclude: «La questione del trovare una… [soddisfacente, ndt] spiegazione al comportamento anomalo dell’eccentricità lunare rimane aperta».

3 . CRATERI LUNARI CONVESSI

 width=

Il cratere webb (Nasa)

Alcuni crateri sulla Luna hanno una superficie convessa (curva o arrotondata verso l’esterno) anziché concava (curva verso l’interno o scavata), particolare che per alcuni è la prova dell’esistenza di un guscio rigido artificiale situato al di sotto dello strato superficiale. Quando i meteoriti colpiscono la Luna ci si aspetterebbe che formino normali crateri concavi.

Charles A. Wood, del Dipartimento di Scienze Geologiche alla Brown University, in un documento del 1978 ha scritto che questi crateri convessi sono stati probabilmente creati dalla lava. Ha affermato che la lava deve essere filtrata attraverso le fratture in superficie.

Ha inoltre osservato: «Perché la lava formi degli anelli invece dei laghi deve avere una maggiore viscosità o una velocità di estrusione più bassa della normale lava marina [‘marina’ si riferisce alle grandi pianure scure sulla Luna formate da eruzioni vulcaniche che si ritiene fossero una dei volta mari, ndt]. Il magma potrebbe essere stato basalto marino fuoriuscito in condizioni insolite o basalto marino che si è differenziato all’interno di cavità o in alcuni casi, un tipo di magma non marino».

4 . LA LUNA STABILIZZA L’ASSE TERRESTRE

Che sia stata pensata intenzionalmente per svolgere qualche funzione oppure no, la Luna fornisce un servizio alla Terra.

«La Luna stabilizza l’oscillazione terrestre, il ché ha portato un clima più stabile», secondo quanto riferisce la Nasa.

Il dott. Eric Christian, scienziato e specialista della Nasa nella divulgazione dell’istruzione, spiega più a fondo sul sito web della Nasa: «[La presenza della Luna,ndt] esercita un’attrazione sulla rotazione terrestre che genera le maree, sia oceaniche che interne. Questa forza aggiunta tende a stabilizzare la rotazione e sta anche rallentando gradualmente la rotazione terrestre, cosa che di conseguenza allunga la durata dei giorni».

5 . GRANDEZZE E COINCIDENZE

 width=

Immagine del Sole, della Luna e della Terra da Shutterstock

Osservando le misurazioni relative alla Luna, al Sole e alla Terra, ci accorgiamo che ritornano sempre gli stessi numeri. Il diametro del Sole è circa 400 volte il diametro della Luna; la Luna è circa 400 volte più vicino alla Terra rispetto al Sole.

Il diametro del Sole è circa 108 volte il diametro della Terra; la distanza tra la Terra e il Sole è circa 108 volte il diametro del Sole.

Diametro della Luna: 3.400 chilometri

Diametro del Sole: 1.391.000 chilometri

Diametro della Terra: 12.756 chilometri

Distanza tra Luna e Terra: 360.000 chilometri

Distanza media tra Sole e Terra (la Terra a volte è più vicina a volte più lontana): 149.600.000 chilometri

Articolo in inglese: Is the Moon Man-Made?

Vuoi scoprire i misteri dell'Universo?
Segui la nostra pagina Viaggio nei Misteri della Scienza!

Top