La famiglia con quattordici orsi grizzly in giardino

Secondo Gallup il 60% degli americani possiede almeno un animale da compagnia. Ovviamente la maggior parte sono animali domestici, come cani e gatti. Ma nella statistica sono incluse anche le altre specie animali.

LA FAMIGLIA WELDE IN FLORIDA OSPITA QUATTORDICI ORSI GRIZZLY

Le generazioni della famiglia Welde corrispondono alle generazioni dei loro orsi, dato che la famiglia ospita questi animali nella propria casa, nota come Beardise Ranch, da oltre 90 anni. Per decenni, Monica Welde e suo figlio, Johnny IV, hanno trattato questi orsi come una famiglia.

Danno loro da mangiare, li accudiscono, li portano a spasso: proprio come si fa con i comuni animali da compagnia.

È risaputo che gli orsi sono animali selvatici e che non dovrebbero essere separati dal loro habitat naturale. Ma in questo caso sono stati addomesticati e accuditi dagli umani per generazioni, e se venissero liberati probabilmente non riuscirebbero a cavarsela da soli.

GLI ORSI DEI WELDE HANNO UN ETÀ COMPRESA TRA I 5 E I 23 ANNI

Il Beardise Ranch non è solo la casa della famiglia, ma è anche un organizzazione che aiuta gli orsi in difficoltà. Monica spiega che la sua famiglia è autorizzata a prendersi cura degli orsi che hanno bisogno di una casa, e in effetti è esattamente quello che ha fatto.

La famiglia ha imparato a prendersi cura di questi animali nel corso degli anni, poichè badare ad animali che pesano 450 kg non è proprio come fare una passeggiata in un parco. Solo le persone che hanno ricevuto un addestramento dovrebbero possedere degli orsi.

Anche l’ambiente che circonda gli orsi è strutturato per soddisfare le loro necessità. Monica ha dichiarato a Inside Edition «In natura ci sono gli stagni; noi abbiamo vasche, prati e alberi».

Gli orsi non sono rinchiusi dentro una casa, e non dovrebbero esserlo. La famiglia sa che gli animali della loro taglia devono avere a disposizione ampi spazi e poter vagare liberamente.

IL MARITO DI MONICA, JOHNNY III, ERA IL PRINCIPALE CURATORE DEGLI ORSI

Johnny III è stato il primo della famiglia ad aver legato con gli orsi. Sebbene Monica fosse devastata dopo la morte del marito, e la fine di un matrimonio che durava da 37 anni, lei e suo figlio hanno promesso che avrebbero continuato a prendersi cura degli orsi in onore del defunto. Johnny IV ha dichiarato a Barcroft «Intendo seguirne le orme finché sarò in vita». Monica ha detto che fatta eccezione per alcuni graffi non si è mai verificato un incedente tra gli orsi e gli esseri umani. «Lavoro con gli orsi da 37 anni e ho ancora tutte le dita».

MA NON BISOGNA FARE ERRORI, CON ANIMALI CHE PESANO MEZZA TONNELLATA


Monica sostiene che questi orsi sono più al sicuro con lei che allo ‘stato naturale’. Secondo National Geographic, sei tra le otto specie di orsi riconosciute nel mondo sono oggi a rischio di estinzione.

Questa statistica non può che rafforzare la determinazione di Monica ad adempiere alla sua missione, che consiste nel garantire agli orsi una vita lunga e felice.

«Preferisco gli orsi agli umani?» ha detto Monica «Effettivamente a volte si». Sebbene siano tra i più inconsueti animali da compagnia, è evidente che i Welde considerano e amano i loro orsi proprio come se fossero membri della famiglia.

 

Articolo originale: Woman owns 14 bears. But what she does with them every day—people think she’s crazy

Traduzione di Marco D’Ippolito

Top