Il Pcc censura un film sulla Rivoluzione Culturale

Poster promozionale del film cinese, “Youth.” Il film brutalmente censurate a pochi giorni dalla prima (Screenshot via Twitter/Huayi Brothers Corp).

Nonostante le numerose e astute operazioni di facciata, la Cina è e rimane una dittatura. E neanche un famoso regista cinese è immune dalla censura politica nel suo Paese: la prima di ‘Youth’ – il nuovo film di Feng Xiaogang, ambientato durante il tumultuoso periodo della Rivoluzione Culturale – è stata censurata pochi giorni prima della data prevista per la proiezione, programmata per il 29 settembre.

Sull’account ufficiale del film su Weibo (l’equivalente cinese di Twitter) Feng ha scritto che la nuova data di uscita del film sarà comunicata in futuro.

Direttore cinese Feng Xiaogang (Carlos Alvarez / Getty Images).

Gli osservatori del regime cinese ritengono che l’improvviso taglio dell’uscita del film sia collegato con l’imminente 19esimo congresso nazionale, che ogni cinque anni decide i futuri funzionari del Partito Comunista Cinese alla guida del Paese, e che si terrà il prossimo 18 ottobre. Con un evento così importante all’orizzonte, è naturale che il regime sia preoccupato che il soggetto del film possa influenzare l’opinione pubblica.

L’eredità della rivoluzione culturale è un ostacolo per il partito comunista: sotto la guida di Mao Zedong, il popolo cinese ha subito massacri e violenze di ogni genere. Secondo Variety, nel film di Feng, il padre di uno dei personaggi principali, etichettato come un nemico dello Stato, viene inviato in un campo di lavoro; il film poi mostra i protagonisti unirsi a una truppa della compagnia artistica dell’Esercito Popolare di Liberazione, incaricata di diffondere la propaganda di Mao in tutto il Paese.

Anche l’attuale leader del Partito, Xi Jinping, ha vissuto il processo della Rivoluzione Culturale: suo padre, ex dirigente del Pcc, è stato purgato dal Partito, imprigionato e sottoposto agli arresti domiciliari; e durante la ‘rieducazione’ di Mao della gioventù cittadina, Xi, adolescente, è stato mandato a lavorare in una fattoria nella Cina settentrionale.

‘Youth’ racconta anche del sangue versato nel 1979 durante il breve conflitto, spesso dimenticato, sino-vietnamita; e, da diversi anni, i soldati veterani ripetutamente rivendicano i benefici che sostengono essere stati loro promessi dal Partito.

Articolo in inglese: Chinese Film Set During Cultural Revolution Gets Axed As 19th National Congress Nears

Traduzione di Massimo Marcon

Top