I frullati verdi: fanno bene o no?

Se hai avuto problemi di calcoli renali, stai attento ai frullati verdi, soprattutto se sono fatti con spinaci o bieta perché quei due tipi di verdure hanno alte concentrazioni di ossalati, che possono causare la formazione di calcoli. (Inga Nielsen / photos.com)

Una volta stavo tornando a casa da una giornata di allenamenti intensivi di danza, i muscoli erano esausti e la mente affaticata, ma non ero stanca abbastanza per sdraiarmi e schiacciare un pisolino. Sentivo un grande bisogno di qualcosa che mi rigenerasse davvero e iniziai a cercare della frutta… ma niente di quello che c’era a disposizione mi sembrava adatto.

Ho parlato con un consulente macrobiotico. Mi ha suggerito che stavo assumendo troppi cibi yang, considerando che il mio allenamento era anche yang e che avevo per cui bisogno di mangiare pasti più equilibrati.

Mi ha consigliato di smettere con le ciambelline, il caffè e la carne in cambio di cavolo, carote, riso e tofu. È stata una cosa che mi ha fatto bene per un po’. La mia pelle si è schiarita e il mio corpo e la mia mente si sentivano meglio in generale, ma aveva ancora una intensa voglia di zucchero e di frutta dopo le lezioni, anche quando non avevo fame.

Mi sono lamentata di ciò con un massaggiatore shiatsu che aveva lavorato su di me per un po’. Mi ha suggerito di prendere un sorso di succo d’arancia appena spremuto dopo la lezione tutti i giorni.

Mi sono resa conto che vivere una vita equilibrata non è sempre possibile, ma che è possibile fare delle scelte per vivere la vita in un modo più equilibrato.

Oggi ci sono tanti altri suggerimenti su colazioni e spuntini sani da usare per recuperare dopo l’allenamento. A quei tempo i libri di dieta elencavano farina d’avena o uova per la prima colazione. Ma oggi se si prende uno di questi libri si possono trovare ricette con quinoa, zenzero e bacche di goji, o frullati verdi.

Se avessi saputo dei frullati verdi o dell’acqua di cocco allora, avrei certamente tratto molto beneficio da loro , poiché, anche se il succo d’arancia mi ha riportato ad uno stato più equilibrato, il suo contenuto di zuccheri è abbastanza alto e ha reso difficile mantenere il mio peso forma.

Il frullato verde: la storia

Victoria Boutenko è una esperta di cibi crudi e scrittrice nutrizionista. Ha scritto il libro Il verde per la vita, e ha iniziato a sostenere di mangiare grandi quantità di verdure dopo aver letto sulla forte resistenza degli scimpanzé mostrata verso le malattie.

La Boutenko ha suggerito di guardare la dieta degli scimpanzé per capire perché il loro sistema immunitario fosse così forte, piuttosto che cercare di infettarli con la malattia e poi cercare di combatterla con farmaci sperimentali. Come risultato, ha scoperto che gli scimpanzé vivono mangiando enormi quantità di verdure.

Certamente i nostri denti umani non sono adatti per masticare la quantità di verdure mangiata dagli scimpanzé, così la Boutenko ha utilizzato un potente frullatore per sminuzzarla e ha aggiunto della frutta per farne un mix piacevole. Così è nato il frullato verde.

Da allora, molti cuochi, blogger e buongustai hanno creato le loro versioni di frullati per la salute. La bevanda è diventata così popolare che viene evidenziata nei libri di dieta best-seller come La bellezza della purificazione di Kimberly Snyder, e in TV con il dottor Oz, Oprah, e anche su Fox News.

Contraddizioni

Google si domanda se i frullati verdi siano un bene per noi, e probabilmente si possono trovare informazioni contraddittorie e accesi dibattiti.

Caldwell B. Esselstyn, Jr., afferma sul suo sito web che dovremmo evitare i frullati a causa del trattamento a cui è sottoposta la frutta.

«Evitare i frullati. La fibra è così finemente frullata che le sue proprietà utili sono distrutte. Lo zucchero è spogliato dal fruttosio, oltrepassa la digestione salivare e si traduce in un aumento di glucosio e l’abbinamento col fruttosio contribuisce ad infiammazione e ipertensione».

Joel Fuhrman, nel suo libro Mangiare per la salute attacca questo approccio. Secondo Fuhrman, «L’unico modo per abbattere questi muri e rilasciare più sostanze nutritive possibili dalle cellule nel sangue è di masticare a fondo frutta e verdura».

«Tuttavia, quando si mastica l’insalata, spesso non facciamo un lavoro efficiente nello schiacciare ogni cellula; circa il 70-90 per cento delle cellule non sono rotte e aperte. Come risultato, la maggior parte delle preziose sostanze nutritive contenute all’interno di tali cellule non entrano nel nostro sangue e si perdono».

Suggerisce quindi di fare frullati verdi o insalate miste come modo per aumentare il proprio consumo di verdure.

Così un medico ci dice che abbattere l’integrità delle pareti cellulari dei cibi è un male per noi, mentre l’altro ci dice che è un bene. Le contraddizioni sono tipiche nel mondo della scienza nutrizionale, in parte perché è una scienza relativamente nuova ma anche perché le persone interpretano la ricerca in modo diverso. Anche il cibo è così legato alla nostra cultura che è difficile per la gente separarsi dai loro sentimenti e opinioni nella ricerca della verità.

Ma forse non esiste una verità assoluta, poiché siamo tutti diversi. Abbiamo diverse costituzioni, diverse condizioni e diversi ambienti.

Perché i frullati verdi possono non essere utili

Secondo la medicina tradizionale cinese, i prodotti crudi producono raffreddamento in natura e se si sente cronicamente freddo o si prende spesso il raffreddore o si è appena avuto un bambino, si può decidere di eliminare un elevato apporto di cibi crudi. Mangiate invece verdure cotte, più zuppe (carota frullata o zuppe di broccoli sono utili) e ingredienti che riscaldano come l’aglio e lo zenzero.

Se avete problemi con il diabete, l’ipoglicemia, o alti livelli di zucchero nel sangue e siete super sensibili allo zucchero, assicuratevi di seguire le ricette con più basse quantità di frutta ad alto indice glicemico, come le banane, ma con più alto contenuto di proteine ??e di grassi (come i semi di lino e una buona qualità di proteine ??in polvere) per i vostri frullati verdi, se si sceglie di berne.

Se avete avuto problemi di calcoli renali, bisogna essere cauti con i frullati verdi, soprattutto se sono fatti con bietole o spinaci perché questi due tipi di verdure hanno un elevato contenuto di ossalati, che può causare la formazione di calcoli.

«Gli acidi grassi omega 3 e l’olio di fegato di merluzzo sono anche molto efficaci nel prevenire la deposizione di ossalato» secondo il dottore William Shaw, nel suo articolo Il ruolo degli ossalati nell’autismo e nei disturbi cronici. Quindi, se bere frullati verdi ci fa sentire bene ma si è preoccupati per l’ingestione di troppo acido ossalico, si può provare a mescolare un po’ d’olio di fegato di merluzzo.

Per chi sono utili i frullati verdi?

Se siete molto attivi (come lo ero quando stavo ballando a tempo pieno), bere un frullato verde mescolato con acqua di cocco può aiutare a nutrire il vostro corpo, sostituire gli enzimi persi durante la sudorazione e saziare le proprie voglie.

Se non si assorbono bene le sostanze nutritive e serve idratarsi e nutrirsi con alte dosi di antiossidanti, i frullati verdi possono essere l’alimento perfetto per voi. Vanno bevuti lentamente a temperatura ambiente, provando a masticare il frullato.

Se si desiderano cronicamente dolci a causa della scarsa energia o di tribolazioni emotive, i frullati verdi, addolciti, possono aiutare ad evitare un’abbuffata, soprattutto se si aggiungono alcune nocciole come anacardi, una banana e dei mirtilli. Avrà un sapore dolce, cremoso, e meravigliosamente nutriente.

Tysan ??Lerner è una allenatrice di salute certificata e personal trainer. Aiuta le donne a raggiungere il peso forma e maggiore bellezza senza sentirsi morire di fame o passare ore in palestra. Il suo sito web è www.lavendermamas.com.

___________________________________________

Avete voglia di provare un frullato? Heather Umlah offre un paio di ricette qui sotto. Insegnante, chef, e laureata presso l’Istituto di Nutrizione Integrativa, la sua attenzione è rivolta alla cura olistica.

Frullato verde di bellezza

1 avocado
5 foglie di lattuga romana
3 foglie di cavolo
½ cetriolo senza semi
1 tazza di acqua purificata
1 banana
1 mela verde
1 pollice di zenzero sbucciato
(opzionale) 1 misurino di vaniglia in polvere proteica

Mettere tutti gli ingredienti in un frullatore e frullate fino a che non diventi omogeneo.

Frullato di mirtillo disintossicante

1 tazza di liquido disintossicante a temperatura ambiente (dente di leone, o altri tè)
½ tazza di mirtilli
2 cucchiai di semi di chia (salvia hispanica)
2 cucchiaini di polline d’api, opzionale
2 cucchiai di olio di cocco o burro
4 foglie di cavolo
½ cetriolo
1 kiwi, pelato
1 tazza di acqua

Miscela prima i semi di chia con l’olio di cocco. Aggiungere i mirtilli, altra frutta, i cetrioli, e gli integratori. Frullare fino a quando è ben miscelato. È inoltre possibile aggiungere papaya fresca, mango, spinaci, semi di lino e/o latte di riso non zuccherato.

Frullato semplice del mattino 1-1-1

1 tazza di mirtilli, lamponi, more, o fragole
1 tazza di latte di mandorle o di riso o di soia
1 pizzico di sale
1 misurino di proteine ??in polvere

Visita la nostra pagina Facebook e il nostro account Twitter

Articolo in inglese: Are Green Smoothies Good or Bad for You?
Top