Come curare un infortunio alla bassa schiena

Quando si subisce un infortunio alla schiena, spesso si pensa che sia dovuto all’età e si cercano subito dei rimedi. In realtà, infortuni, strappi e tensioni anomale in questa zona possono accadere a chiunque, ma potrebbero certamente essere più comuni con l’avanzare dell’età o quando si conduce una vita molto attiva. Fortunatamente, esistono misure preventive che si possono facilmente incorporare nella routine quotidiana e alcune strategie che aiutano la guarigione.

Il dolore alla bassa schiena è probabilmente legato a una tensione muscolare o dei legamenti, giacché l’allungamento eccessivo di questi due tessuti può provocare spasmi e fitte. Se il dolore cronico non migliora nel tempo oppure il dolore acuto inibisce le attività quotidiane, è consigliabile visitare un medico, ma alcune tipologie di dolore si possono gestire a casa.

Infatti, la maggior parte di queste lesioni richiedono alcuni giorni o settimane per guarire, anche se a volte il processo può durare di più. Il modo più semplice per recuperare è prendersi cura del corpo nel momento in cui si inizia ad avvertire sofferenza nella zona. Se le fitte sono forti è importante riposare un giorno o due – solitamente è sufficiente – ma senza aumentare i giorni di risposo altrimenti si rischia un indebolimento muscolare e la ricomparsa del dolore una volta ripreso il movimento.

Di seguito, vengono proposti alcuni ulteriori suggerimenti per il dolore alla bassa schiena:

1)      Applicare un impacco freddo dopo l’infortunio per contribuire a ridurre il gonfiore. Far seguire una terapia del caldo per stimolare il flusso sanguigno affinché il corpo possa riparare il tessuto.

2)      I farmaci antinfiammatori possono agire sulla fonte di infiammazione e ridurla.

3)      Un’altra scelta sono altri tipi di farmaci lenitivi del dolore o quelli che rilassano i muscoli e solitamente richiedono una prescrizione.

4)      Visitare un chiropratico o un massaggiatore terapeuta può aiutare a ridurre la tensione ai muscoli contratti e promuovere la guarigione.

5)      Gli esercizi per la bassa schiena possono incoraggiare il corpo a guarire e a mantenere tono nei muscoli utilizzati per il movimento. È importante assicurarsi di conoscere i propri limiti e smettere di fare qualcosa se fa male. Si dovrebbe anche modificare qualsiasi routine di esercizio fisico regolare per evitare di nuocere all’area interessata.

6)      Lo yoga offre alcuni vantaggi specifici, se praticato regolarmente. Esistono anche delle posizioni che possono aiutare ad alleviare il dolore e ad aumentare il flusso di sangue alla schiena.

7)      Continuare a fare movimento, finché il medico è d’accordo. Difatti, la debolezza dei muscoli centrali e della schiena comporta una maggiore probabilità di lesioni future. Poi, una volta che si sente di aver recuperato pienamente, è necessario trovare un modo per mantenere questi muscoli attivi e forti.

Articolo originale pubblicato su Care2.

Per approfondire:

 

Articolo in inglese: ‘What to Do If You Strain Your Lower Back

Traduzione: Massimiliano Russano



Top