Bosnia, la pietra ‘perfetta’ che divide gli scienziati

Recentemente, in una foresta della Bosnia, è stata rivenuta una gigantesca pietra di tre metri di diametro, perfettamente rotonda.  La pietra, scoperta dall’archeologo Sam Osmanagić vicino alla città di Zavidovici, presenta un contenuto di ferro insolitamente elevato e pesa all’incirca 27 tonnellate.

L’oggetto, secondo Osmanagić (noto anche come l’Indiana Jones della Bosnia), «potrebbe essere la più grande sfera di pietra del pianeta» e – sostiene – sarebbe stata costruita da esseri umani appartenenti a un’antica civiltà. «In primo luogo – secondo l’archeologo, citato dal Pyramid Sun  – è una prova che la zona balcanica e in particolare la Bosnia, siano stati dimora di civiltà avanzate appartenenti a un lontano passato, anche se non esistono documenti scritti che testimonino la loro presenza».

(Screenshot da Youtube. The Cosmos News)

(Screenshot da Youtube. The Cosmos News)

Inoltre, sempre secondo l’archeologo, queste civiltà possedevano una tecnologia diversa da quella moderna. «Infine erano a conoscenza del potere delle forme geometriche – afferma l’archeologo, da tempo sostenitore di tesi poco condivise dalla scienza ufficiale – dal momento che la sfera assieme alla forma conica e piramidale è una delle più potenti. Non c’è quindi da meravigliarsi se piramidi e tumuli possano essere ritrovati anche in Bosnia».

Sebbene Osmanagić, riceva finanziamenti dal governo bosniaco per compiere i suoi scavi e sia conosciuto nella sua zona, non è esente da critiche. Difatti la pietra, secondo Mandy Edwards della School of Earth dell’Università di Manchester, potrebbe essersi formata a seguito di un fenomeno di concrezione, in cui una massa compatta, spesso sferica, si forma per deposizione di sostanze minerali (in questo caso cemento naturale) all’interno dei sedimenti.

Simili pietre sono state ritrovate in tutto il mondo. Per esempio in Costa Rica esistono sfere più piccole, ma probabilmente senza alcun legame storico-culturale con quella bosniaca. Queste pietre, secondo l’Unesco «hanno un diametro tra i 70 centimetri e i due metri e mezzo, ma il loro significato, utilizzo e come sono state prodotte rimangono un mistero».

(Screenshot da Youtube. The Cosmos News)

Sicuramente, trovare altre sfere dall’altra parte del mondo non fa che aumentare il mistero e la meraviglia, sia per chi crede siano frutto di antiche civiltà avanzate, ma anche per chi è convinto si siano originate a seguito di processi naturali.

 

Articolo in inglese: ‘A gigantic ‘man-made’ SPHERE was discovered in Bosnia—said to be left over from ancient civilization

Traduzione di Massimiliano Russano

Vuoi scoprire i misteri dell'Universo?
Segui la nostra pagina Viaggio nei Misteri della Scienza!

Top