Bambino confessa di aver ucciso la fidanzata nella sua vita precedente

A sinistra una foto d’archivio di un bambino pensieroso. A destra un cappio. (Shutterstock)

L’universo è pieno di misteri che sfidano le nostre conoscenze. Nella sezione ‘Ai confini della realtà: Viaggio nei misteri della Scienza’ Epoch Times raccoglie storie che riguardano questi strani fenomeni per stimolare l’immaginazione e aprire possibilità ignote. Se siano vere o no, sei tu a deciderlo.

Un bambino dello Sri Lanka sembrava avere ricordi di una vita passata che lo identificavano nello zio defunto. Parlando da solo aveva detto di aver ucciso la sua fidanzata e lo zio aveva effettivamente ucciso la sua fidanzata: un segreto di famiglia ben custodito che secondo il padre non avrebbe mai potuto sapere.

Poco prima di morire, un uomo dello Sri Lanka di nome Ratran ha detto a suo fratello Tileratne Hami che sarebbe rinato come suo figlio. Diciannove anni dopo Hami è diventato padre e suo figlio nacque leggermente deformato.

Il suo braccio destro era più corto del sinistro e le dita della mano destra erano malformate così come lo era il lato destro della sua cassa toracica. Quando aveva due anni, sua madre l’ha sentito parlare da solo. Stava dicendo che era nato storpio come punizione per aver ucciso la sua fidanzata.

Rimasta scioccata, sua madre gli ha chiesto di ripetere ciò che aveva detto e lui ha ribadito che aveva ucciso la donna con un coltello e che suo padre all’epoca dei fatti era suo fratello.

La madre ha riferito ad Hami quello che il figlio le aveva detto, il marito le ha quindi rivelato il segreto di famiglia per la prima volta. Suo fratello era stato giustiziato dopo essere stato condannato per l’omicidio.

Questo caso è stato studiato da Ian Stevenson, ricercatore leader sul tema della reincarnazione e raccontato nel libro I bambini che hanno già vissuto: la reincarnazione oggi di Trutz Hardo. Il bambino, di nome Wijeratne, è nato nel 1947 nel villaggio di Uggalkaltota, Sri Lanka; ha raccontato a tante persone della sua vita passata, nonostante il padre glielo avesse proibito. Ha fornito molti dettagli sulle circostanze dell’omicidio e ricordava anche l’esecuzione di suo zio nel dettaglio.

Il bambino non ha mostrato alcun rimorso e ha detto che avrebbe fatto la stessa cosa di nuovo. La sua fidanzata si era apparentemente innamorata di un altro uomo e aveva voluto troncare con lui.

Una volta, quando un parente ha fatto visita a casa loro, il ragazzo ha riconosciuto la cintura che l’uomo indossava e ha detto che era la stessa che suo zio (la sua presunta precedente incarnazione) aveva lasciato a casa di sua zia. Questo fatto è stato confermato. I segni sul suo corpo corrispondevano a quelli trovati sul corpo dello zio, come anche la carnagione scura.

Articolo in inglese: Boy Confesses to Murder He Committed in Past Life, Says Deformation Is Punishment

Vuoi scoprire i misteri dell'Universo?
Segui la nostra pagina Viaggio nei Misteri della Scienza!

Top