Antica saggezza benevolente cinese: «Tenere la rete aperta da una parte»

(Sherry Hsiao/Epoch Times)

Intorno al 1766 a.C., l’ultimo sovrano della dinastia Xia era un tiranno spietato e dissoluto e questo creava grande risentimento nel popolo cinese. Per salvare le persone dalla sofferenza, Tang decise di prendere l’iniziativa per rovesciare il tiranno, e fondò la dinastia Shang (1600-1066 a.C.).

Quando Tang era a capo della tribù Shang, era molto popolare tra la sua gente per la compassione e la misericordia che usava con tutti gli esseri viventi. Un giorno, mentre camminava in campagna, incontrò un uomo che catturava gli uccelli con una grande rete posizionata come una gabbia, mentre borbottava: «Venite uccelli! Che voliate in alto o in basso, da Est o da Ovest, venite nella mia rete! Tutti quanti!»

Tang si fermò e disse all’uomo che il suo metodo era spietato, perché in quel modo nessun uccello avrebbe potuto salvarsi e che avrebbe dovuto lasciare almeno un lato aperto, poi tagliò tre lati della rete e mormorò con voce leggera: «Oh, uccelli! Volate da sinistra o da destra come preferite. Se siete davvero stanchi della vostra vita, entrare in questa rete!».
Tutti, compreso l’uomo che aveva sistemato la rete, si commossero per la misericordia di Tang verso gli uccelli, si resero conto che era una grande persona e sicuramente doveva essere ancora più misericordioso verso gli esseri umani.

La notizia si diffuse rapidamente in lungo e in largo, e quando i capi delle altre tribù ne sentirono parlare, promisero fedeltà a Tang, sicuri che sarebbe stato un ottimo re. Il saggio ricevette il sostegno di più di 40 tribù, costituendo in questo modo una solida alleanza per porre fine alla tirannia della dinastia Xia, e divenire il fondatore della dinastia Shang.

Da questa storia proviene l’espressione idiomatica 網開一面 (wǎng kāi yī miàn), che significa letteralmente ‘tenere la rete aperta da una parte’. Originariamente recitava 網開三面 (wǎng kāi sān min), che significa lasciare tre lati della rete aperti. Nel cinese odierno, questo detto si si usa per indicare la pietà di chi concede una via d’uscita a un malfattore, o il lasciare al prossimo la possibilità di ravvedersi.

Questa storia su Tang è stata registrata nel Volume III degli Archivi del grande storico cinese Sima Qian.

 

Articolo inglese: Keep One Side of the Net Open (網開一面)

Traduzione di Veronica Melelli

Top