Alla Scala il balletto Don Chisciotte di Nureyev con Leonid Sarafanov

Il balletto Don Chisciotte di Rudolf Nureyev è in scena alla Scala di Milano con il Corpo di Ballo e l’Orchestra del Teatro. A interpretare Basilio è il celebre artista ospite Leonid Sarafanov; l’orchestra è diretta da David Coleman.

In repertorio alla Scala dal 1980, il balletto viene allestito da Raffaele Del Savio con i costumi di Anna Anni dando colore alle scene di combattimento, all’incontro con Dulcinea e ai sogni che lo scrittore Miguel de Cervantes Saavedra raccontò nel suo romanzo.  

+

«Trasporterà il pubblico con freschezza, allegria e ricchezza coreografica in una Spagna affascinante, tra danze di gitani, fandango, matadores, mulini a vento e il candore sospeso del giardino delle Driadi», spiega la Scala.

Nureyev propose il suo Don Chisiotte nel 1966 per il Balletto dell’Opera di Stato di Vienna, con un’adattamento di John Lanchbery alla musica di Ludwig Minkus (1826-1917). Dal 1869 è stata presentata la versione classica della musica di Minkus e della coreografia di Marius Petipa (1822-1910).

Per Nureyev il personaggio principale Basilio esprime passi più virtuosi e la giovane Kitri diventa più suggestiva.

«Sulla musica immediata di Minkus le avventure di Don Chisciotte e del fido scudiero Sancho Panza si incrociano, o meglio fanno da pretesto per una storia d’amore e per una serata di scoppiettante danza, scintillante e piena di temperamento, con divertenti ruoli comprimari e virtuosistici ruoli principali».

Leonid Sarafanov, un ballerino russo nato in Ucraina e diplomato nel 2000 alla Scuola statale di coreografia di Kiev, è considerato oggi tra i migliori al mondo. Nel 2002 inizia a lavorare al teatro Marinskij di San Pietroburgo, ottenendo ruoli principali dal 2003. Nel 2011 diventa primo ballerino del Teatro Michajlovskij di San Pietroburgo. Sarà alla Scala per Don Chisciotte il 6,8 e 10 marzo.

David Coleman ha collaborato con Nureyev per molti anni come Direttore musicale della sua compagnia (Rudolf Nureyev and friends), e ha diretto in prima assoluta molte delle sue più importanti coreografie. Ha inoltre registrato le colonne sonore dei suoi film. Si è formato presso l’Orff Institut di Salisburgo, dove ha studiato composizione con Carl Orff e con Hans Keller e pianoforte con Ingrid Haebler e Lilo Gersdorf. Dal 2007 ha diretto una versione da lui modificata della Bella addormentata di Cajkovskij.

Top