10 fallimenti tecnologici del 2014

Una giovane donna indossa i Google Glass durante un evento mediatico, il 10 giugno 2014 a Berlino (Sean Gallup/Getty Images)

Lanciando uno sguardo al 2014 possiamo vedere come alcuni prodotti tecnologici erano destinati a fare un buco nell’acqua. Alcuni fallimenti sono un mistero, altri sono ovvi.

1. SMART WATCH

Gli Smart Watch sono stati un totale fallimento sia quest’anno che in quello passato. La maggior parte di essi sono basati su Android, ma Microsoft ha lanciato la sua versione disastrosa chiamandola ‘Band’.

 width=

2. AMAZON FIRE PHONE

Da ottobre Amazon Fire Phone, a differenza del prezzo di partenza di giugno pari a 199 dollari, costa un dollaro con un contratto di due anni con AT&T. Amazon ha 83 milioni di dollari di Fire Phone invenduti.

3. ICLOUD VIOLATO

L’iCloud della Apple è sempre stato considerato sicuro, ma dopo la pubblicazione online di foto di celebrità, la gente sta ripensando a dove conservare i contenuti delicati.

4. SNAPCHAT VIOLATO

Snapchat è un servizio di messaggistica istantanea per smartphone. L’applicazione è stata progettata per scambiare foto che dopo qualche secondo o minuto scompaiono. Ciò ha portato sicuramente le persone a scattare foto compromettenti che finiscono poi online.

 width=

5. ‘ESPERIMENTO SOCIOLOGICO’ DI FACEBOOK

È stato riportato quest’anno che Facebook ha alterato il contenuto dei News Feed dei suoi utenti. Sono stati seguiti i post per vedere il tipo di effetto che alcune notizie positive o negative può avere nei loro feed. Secondo l’indagine la lettura di notizie negative porta un utente a pubblicare, in linea generale, più post negativi e succede la stessa cosa se le notizie sono positive.

 width=

6. IOS 8.0.1

Anche il recente aggiornamento iOS, che ha creato problemi agli iphone di coloro che l’hanno scaricato, viene considerato un fallimento tecnologico. Apple l’ha velocemente ritirato e ha rilasciato una nuova versione risolvendo il problema.

 width=

7. LO SCANDALO UBER

L’applicazione che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato è stato coinvolta in diversi scandali. Gli utenti sono stati aggrediti e violentati dai guidatori che non sono sottoposti a controlli personali come molti tassisti. Il manager Emil Michael è stato citato per aver detto che «avrebbe dovuto assumere degli investigatori per scavare nelle vite di coloro che criticano Uber». L’applicazione è già stata vietata in diverse regioni e vede molti processi in sospeso.

 width=

8. GOOGLE GLASS

Anche il dispositivo indossabile sviluppato da google sta fallendo a causa della scarsa vendita. Si vocifera di una nuova versione 2.0 in via di realizzazione. Sarà un nuovo buco nell’acqua?

 width=

9. BLACKBERRY PASSPORT

Il telefono da 600 dollari è troppo grande per la maggior parte degli amanti degli smartphone. Non può essere usato con una mano ed è semplicemente orribile. Si tratta di un colpo molto duro.

10. SONY PLAYSTATION TV

Il minuscolo ed economico cellulare della Sony (99 dollari) è stato ipotizzato per fare concorrenza ai prodotti come Chromecast (35 dollari). È considerato un fallimento del 2014 poiché non supporta una risoluzione da 1080p, ha una bassa frequenza di fotogrammi e una grafica per i giochi poco definita.

Immagini fornite da Shutterstock

Articolo in inglese: 10 Tech Fails of 2014
Top