La pietà filiale nella cultura tradizionale cinese


(Epoch Times)



Si diceva: «La pietà filiale è la più importante delle virtù». Essenza stessa della cultura cinese, la pietà filiale mantiene i rapporti tra i familiari e all'interno della società.

Insieme ai buoni figli, anche le nuore devote sono rispettate dal cielo, dalla terra e dagli uomini. Quelle che seguono sono storie dall'antica Cina sulla pietà filiale delle nuore.

UNA NUORA MALTRATTATA CHE NON DIMENTICA LA PIETÀ FILIALE

In Biografie di donne esemplari è detto che Jiang Shi, che visse durante la dinastia Han orientale, prese in moglie Pang Sanchun. Jiang e sua moglie erano molto filiali. La madre di Pang amava bere acqua di fiume, così Pang andava fino al fiume Tuojiang, distante sette miglia, per prendere l'acqua per lei.

La zia di Jiang creò dei fraintendimenti nella coppia e, seguendo le disposizioni di sua madre, Jiang divorziò da sua moglie. Tuttavia Pang non si risentì. Andò a vivere in un convento dove dedicava tutto il suo tempo al cucito. Poi vendeva i suoi tessuti e usava il denaro per comprare del cibo per sua suocera.

In seguito la suocera comprese di aver trattato Pang ingiustamente e la prese nuovamente a vivere a casa sua. Il giorno in cui Pang tornò a casa, nel giardino sgorgò acqua di sorgente, con un sapore molto simile all'acqua di fiume. Ogni giorno due carpe saltavano fuori dall'acqua. Da allora Pang non ebbe più bisogno di camminare fino al fiume Tuojiang per prendere l'acqua per la suocera.

UNA NONNA ALLATTA SUA SUOCERA

Questa è la ventiduesima storia dai Ventiquattro esempi di pietà filiale.

Cui Shannan visse durante la dinastia Tang. La bisnonna di Cui, la signora Zhangsun, era molto vecchia e aveva perso tutti i denti, quindi la nonna di Cui, la signora Tang (che non era figlia, ma suocera di Zhangsun), si prese cura di lei e la allattò per anni.

Quando la signora Zhangsun si ammalò gravemente, convocò l'intera famiglia e disse: «Non potrò mai ripagare la gentilezza di mia nuora. Spero solo che tutti voi la tratterete così bene come lei ha trattato me».

Cui Shannan si prese sempre cura di sua nonna con rispetto e in seguito fu ricompensato con una nomina ad ufficiale di alto livello.

DIO RICOMPENSA WU XIAOFU

Wu Xiaofu visse durante la dinastia Song. Secondo quanto racconta il testo Modi per accumulare benedizioni e limitare i disastri, suo marito morì giovane e lei non aveva figli. Sua suocera era anziana e aveva problemi alla vista. La suocera notò che Wu era troppo sola e pensò di adottare un figlio perché sua nuora potesse risposarsi.

Wu disse a sua suocera in lacrime: «Fin dai tempi antichi, una donna esemplare non prende un secondo marito. Io dovrei fare del mio meglio per servire mia suocera, così non vi preoccupate».

Wu faceva dei lavori manuali per i vicini, per guadagnare del denaro e sostenere sua suocera. In un'occasione stava cucinando del riso quando il vicino le chiese di andare ad aiutarlo. Sua suocera, temendo che il riso si sarebbe bruciato, lo tolse dal fuoco e lo mise in una scatola. Tuttavia, non potendo vedere bene, gettò il riso nell'immondizia per sbaglio.

Quando Wu tornò, prese subito a prestito del riso dal vicino e lasciò che la suocera mangiasse per prima. Poi pulì il riso che si era sporcato e lo cucinò per sé.

Un giorno Wu sognò due giovani vestiti di blu scendere dal cielo in sella alle nubi fino a lei. Le dissero: «Dio ci ha mandati a prenderti e portarti da Lui».

Quando Wu arrivò, Dio le disse: «Sei una semplice donna di campagna, eppure sei in grado di servire tua suocera con tutto il cuore. Come ricompensa puoi portare a casa 1000 monete per sostenere tua suocera. D'ora in poi non dovrai più fare lavori manuali».

Poi i due ragazzi riportarono Wu a casa.

Quando Wu si svegliò, trovò 1000 monete accanto al letto. Quando i soldi finirono, apparvero altre 1000 monete, e così ancora e ancora.

Articolo in inglese: Filial Piety Touches Heaven: Stories of Virtuous Daughters-in-law

Traduzione di Veronica Melelli





Top