La battaglia delle arance nello storico carnevale di Ivrea




Il carnevale di solito fa pensare alle belle maschere, o ai costumi, come nel caso del carnevale di Venezia; o magari a una parata in citta con i carretti, come nel carnevale di Viareggio; al carnevale di Ivrea, invece, gli organizzatori propongono un divertimento insolito: la battaglia delle arance.

Il carnevale di Ivrea, il più antico in Italia, è una manifestazione carnevalesca nata nel 1808 che perdura fino a oggi, mantenendo con orgoglio alcune tradizioni risalenti anche al Medioevo.

Pare che l'idea della battaglia delle arance derivi da una forma di protesta del popolo: quando le famiglie ricevevano una volta all’anno una cesta di fagioli dai feudatari come regalo, per disprezzo e per protesta lanciavano poi i fagioli dalla finestra.

Negli anni, durante i giorni del carnevale, gli oggetti da lanciare sono cambiati: dai fagioli, ai coriandoli, ai confetti e poi alle arance, tradizione in voga ancora adesso.

Ogni anno gli eporediesi (gli abitanti di Ivrea) preparano 600 tonnellate di arance per la battaglia nelle piazze centrali della città. Quest’anno l’atteso carnevale ha superato il 'tutto esaurito', quindi il divertimento era garantito, come racconta in un articolo nel suo blog Deborah, nativa d’Ivrea che non salta mai l'occasione della festa del carnevale.

«È un momento davvero spettacolare, altamente adrenalinico - spiega - che rievoca un episodio di ribellione popolare. Il popolo, rappresentato dagli aranceri a piedi, combatte a colpi di arance contro le armate del tiranno, impersonificate da aranceri su carri trainati da splendidi destrieri dai lustri e tintinnanti finimenti. La battaglia prosegue fino a martedi grasso quando il carnevale termina ufficialmente con l’abbruciamento dello Scarlo (simbolo di vitalità e di buon auspicio) nelle piazze rionali della città».

Visti i vari incidenti verificatisi negli ultimi tempi, le autorità locali hanno mobilitato le forze dell’ordine e posizionato delle barriere nei punti più a rischio della città.

Blog di Deborah Sottana: http://www.travelingdebby.it/storico-carnevale-di-ivrea/

 




Top