Concorso internazionale di pianoforte di Ntd Tv, al via la fase finale




Tra il 30 settembre e il 2 ottobre 2016 si terrà il Concorso internazionale di pianoforte di Ntd Television. A competersi i migliori voti della giuria ci saranno un totale di 40 talentuosi pianisti provenienti da 17 Paesi e diverse regioni del mondo.

Gli obiettivi del concorso, secondo i promotori del canale televisivo americano, sono quelli di promuovere la musica classica nel modo più fedele possibile a come veniva interpretata dai compositori del periodo barocco, classico e romantico, ed essere un ponte tra la cultura orientale e quella occidentale. 

Il 30 settembre la giuria avrà l'opportunità di ascoltare e poi selezionare interpreti provenienti da Asia, Nord America, Sud America, Europa e Australia; i partecipanti selezionati potranno accedere alle semifinali del 1 ottobre, che si terranno all'Engelmen Recital Hall del Baruch College, a New York.

I criteri di selezione più importanti, oltre allo stile e all'originalità dell'autore, sono la qualità del tono con il quale si interpreta, la tecnica e la forma di presentazione, nonché dell'esecuzione, davanti al pubblico, dalle quali dovranno trasparire «grazia» e spirito «nobile», come recita il regolamento del concorso.

Il messicano Marco Levi è uno dei partecipanti. Nel seguente video della precedente audizione, interpreta il Preludio di Scriabin op.11 n°18 (Fa minore), J.S. Bach Wtc Book II n°2 (Do minore), e la Sonata di Mozart K310 (La minore).

Il giovane pianista sud americano studia nell'Orquesta Escuela Carlos Chávez (a Città del Messico), dove è stato premiato con una borsa di studio per il corso della dottoressa Farizat Tchibirova. Il 20 settembre scorso, presso il Centro Culturale dell'Università Nazionale Autonoma del Messico (Unam) ha presentato il suo concerto di preparazione per le audizioni di venerdì 30 settembre. Il suo repertorio, in caso passasse alle semifinali, includerà musica di Beethoven e Rachmaninov.

Marco Levi e gli altri concorrenti dovranno prima suonare una sonata di Amadeus Mozart e uno studio di Fryderyk Chopin durante l'audizione. Una volta passati alle semifinali poi, potranno suonare il pezzo da loro scelto prima dell'evento. In più potranno scegliere tra una sonata di Beethoven, pezzi di Schubert dal Drei Klavierstücke, o la sonata di Chopin in Si bemolle minore per pianoforte, op. 35.

Il 2 ottobre invece, i finalisti dovranno portare un pezzo a scelta tra Bach, Busoni, Schumann, Chopin, Liszt, e Rachmaninoff.

I concorrenti avranno 10 minuti per dimostrare la loro maestria nell'interpretare la musica del repertorio barocco, classico e romantico.

Tim Sun, il direttore della competizione offerta dalla televisione Ntd ha riferito che tutti i pianisti dovranno anche suonare una musica originale con stile classico occidentale, che abbia però elementi di musica tradizionale cinese. Il concorso prevede, per il primo classificato, 10 mila dollari Usa.

Quest'anno i concorrenti occidentali parteciperanno insieme a «numerosi interpreti cinesi, coreani e giapponesi, con approfondito studio di musica classica  ̶ ha riferito Sun  ̶  Molti pianisti vengono da questi Paesi, che hanno un vasto pubblico»

Il grande pianista russo, Timur Mustakimov, residente negli Stati Uniti, ha vinto il primo premio nel concorso precedente, che si è svolto nel 2014.

In un suo intervento, il musicista ha riferito che era stato attirato dal concorso nel momento in cui ha appreso di dover suonare Bach e Mozart tra i pezzi finali. Questa è in effetti una delle caratteristiche interessanti dell'Ntd International Piano Competition 2016.

«Mozart è una sfida, è come una radiografia, non si può nascondere niente in Mozart; [quando si suona Mozart, ndr] tutto è molto chiaro: chi sei e di che cosa sei capace. Ma quel che mi ha attratto di più, è stato il fatto che proprio alla fine si dovesse suonare Bach. E Bach è così cruciale e così importante nella vita di un pianista. La fase finale in una competizione deve essere un climax. Bisogna costruire le aspettative, l'energia e l'eccitazione fino alla fine, e raggiungere il round finale con Bach a mio avviso è una idea molto, molto bella. Mi piace suonare così tanto Bach e per questo ho deciso che era una cosa che mi sarebbe piaciuto fare».

Il concorso di pianoforte è parte di una serie di altri concorsi destinati a preservare la cultura tradizionale occidentale e orientale. È per questo che partecipanti provenienti da tutto il mondo si incontrano regolarmente per dimostrare le qualità della danza classica cinese, della pittura classica, della cucina tradizionale cinese con l'armonia dei suoi cinque elementi, e delle arti marziali così come erano in origine.

Tim Sun ha quindi concluso: «Una delle nostre missioni è quella di far rivivere la cultura tradizionale».
 

Ntd (New Tang Dynasty) Television è il maggior canale televisivo indipendente in lingua cinese in tutto il mondo, e come Epoch Times, fa parte dell'Epoch Media Group.

 





Top