6 articoli per la casa che possono provocare il cancro




Di Ethan A. Huff, scrittore collaboratore di Natural News

Probabilmente molte persone vivono pensando che la loro dimora sia un paradiso sicuro da tutti i pericoli che sono in agguato là fuori. Ma non sanno invece che molti prodotti casalinghi contengono sostanze chimiche che causano il cancro, difetti alla nascita e altri problemi di salute e di fertilità. Ecco sei dei prodotti più utilizzati da evitare per la vostra sicurezza.

1- Deodoranti per ambienti. Sono usatissimi in molte case americane, ma i deodoranti convenzionali per ambienti sono un focolaio di sostanze velenose. Test condotti dal Consiglio di difesa delle risorse naturali (Nrdc) hanno portato alla luce la presenza, in molti deodoranti per ambienti, di sostanze come gli ftalati, che tra le altre cose interferiscono con l’ormone della riproduzione maschile.

La maggior parte dei deodoranti per ambienti sono anche ricchi di altri composti organici volatili cancerogeni, che interferiscono con la fertilità, la respirazione e la rigenerazione cellulare. Uno studio del 2008 condotto da Anne Steinemann dell’Università di Washington mostra che tutti i deodoranti testati contenevano sostanze chimiche cancerogene, ossia che causano il cancro.

Invece dei deodoranti per ambiente tossici, utilizzate gli oli essenziali completamente naturali, che possono essere applicati sulla pelle o rilasciati nell’aria tramite un diffusore.

2- Candele. Come i deodoranti commerciali per ambiente, anche le candele profumate sono tossiche. Uno studio della Commissione americana per la sicurezza dei prodotti di consumo (Cpsc) dimostra che quasi la metà di tutte le candele profumate in vendita sul mercato contengono negli stoppini dei filamenti di piombo, che viene rilasciato nell’aria quando brucia. È vero che questo piombo rende gli stoppini più stabili, ma è anche vero che provoca disordini ormonali e comportamentali e svariati altri problemi di salute.

Inoltre molte candele sono fatte di paraffina, che quando brucia rilascia due elementi altamente tossici: il benzene e il toluene, entrambi cancerogeni.

Molte candele profumate contengono anche fragranze artificiali e tinture che quando bruciano vanno a finire direttamente nei polmoni.

3- Prodotti per l’arte. L’arricchimento culturale e la creatività sono entrambi aspirazioni positive nella vita, ma non quando implicano l’uso di articoli convenzionali per l’arte. Molti materiali epossidici, le colle, i colori acrilici e i solventi, gli utensili per dipingere e altri oggetti usati per creare delle opere contengono sostanze chimiche associate alle allergie, al danneggiamento degli organi e al cancro.

Negli Stati Uniti l’atto federale Labeling Hazardous Art Materials Act (Lhama) richiede che tutti i prodotti per l’arte venduti nel Paese riportino un’avvertenza nel caso in cui causino qualsiasi pericolo grave. Ma i produttori non sono obbligati a fornire una lista di ingredienti, perciò si consiglia a chi utilizza questi prodotti di comprare solo quelli certificati dall’Art and Creative Materials Institute (Acmi).

I prodotti con questa certificazione vengono sottoposti a controlli rigorosi da tossicologi indipendenti per accertare che siano sicuri per tutti, anche per i bambini piccoli.

4- Shampoo e balsamo. Oggi le tossine presenti nei cosmetici sono un grande problema, dato che molti prodotti di consumo convenzionali – compresi quelli etichettati come ‘naturali’ o ‘biologici’ – contengono ingredienti come il laurilsolfato di sodio che genera sottoprodotti cancerogeni quando viene utilizzato. Altri additivi cancerogeni comunemente impiegati nei prodotti per la cura dei capelli comprendono il glicole polietilenico (Peg) e la cocamide Dea.

Safe Cosmetics ha creato una lista degli shampoo più sicuri ed ecocompatibili presenti sul mercato, che non contengono la maggior parte o nessuna delle sostanze chimiche elencate nel database Skin Deep, al quale si può accedere qui: SafeCosmetics.org.

5- Deodoranti antitraspiranti. Milioni di persone li utilizzano quotidianamente per mascherare il cattivo odore del corpo e ridurre la sudorazione delle ascelle. Ma i deodoranti antitraspiranti sono da bandire se volete evitare sostanze chimiche come il cloridrato di alluminio che può essere assorbito direttamente dalla pelle e favorisce la formazione del cancro al seno. Sembra che contribuisca anche alle malattie cerebrali come l’Alzheimer.

Altri additivi tossici contenuti nei deodoranti antitraspiranti includono i parabeni, una categoria di conservanti artificiali che imitano gli estrogeni nel corpo e favoriscono la crescita di cellule cancerogene. I parabeni sono anche associati a danni gastrointestinali, nausea e depressione del sistema nervoso centrale.

6- Tende per la doccia. Aiutano ad evitare che l’acqua bagni tutto il pavimento, ma le vostre ordinarie tende per la doccia in plastica agiscono come un diffusore di sostanze chimiche tossiche. È stato scoperto che molte tende per la doccia rilasciano sostanze chimiche pericolose conosciute come composti organici volatili (Voc), noti perché danneggiano il tratto respiratorio, il sistema nervoso centrale, il fegato e i reni. Se la vostra tenda per la doccia ha quell’odore unico di ‘tenda nuova’ è probabile che rilasci sostanze chimiche letali – potenzialmente fino a 108 Voc – che sono dannose per voi e i vostri bambini. Per questo è importante scegliere solo tende per la doccia che non siano tossiche, non contengano Pvc e non siano prodotte con queste sostanze chimiche nocive.

Alcune delle opzioni migliori includono le tende fatte di canapa, lino, betulla, cotone biologico o in Peva, sulle quali potete sapere di più su RonAndLisa.com.

Immagine di una donna che si fa la doccia fornita da Shutterstock





Top