- (Shutterstock*)
- (Shutterstock*)
Qualcuno lo fa per inseguire un sogno, altri per effetto della crisi. I cambiamenti radicali hanno un denominatore comune, una forte voglia di lasciarsi alle spalle una vita che ci sta stretta, che non offre più nessuna possibilità. Una crisi interiore, dal greco... Leggi...

LA CRISI ECONOMICA

Operai di un'industria di scarpe a Jinjiang, nella provincia del Fujian a Sud della Cina, il 17 settembre 2013. Recentemente in Cina un gran numero dei più importanti produttori di apparecchiature originali hanno chiuso. (STR/AFP/Getty Images)

Si indebolisce la reputazione della Cina come 'Industria mondiale'

In Cina un'ondata sempre maggiore di produttori di apparecchiature originali hanno dichiarato bancarotta, hanno chiuso o si sono spostati fuori del Paese nella seconda metà del 2014, secondo i media gestiti dallo Stato. La reputazione della Cina come 'industria mondiale' si sta indebolendo, mentre l'industria affronta una dura regressione. Due noti grandi produttori di apparecchiature originali... Leggi...
Perché il rublo sta cadendo a picco? (Shutterstock*)

La roulette russa del rublo

Alcuni Paesi ne hanno un disperato bisogno, altri al contrario cercano disperatamente di evitarla: stiamo parlando della moneta debole. Mentre il Giappone, gli Usa e l'Europa stampano denaro per indebolire le loro valute, la Russia sta acquistando miliardi di dollari di rubli per arginare la caduta e tale azione ha provocato quest'anno un calo del 17 per cento rispetto al dollaro. Secondo i... Leggi...
Il Giappone sarebbe ricco se i suoi leader prendessero esempio dalla storia del loro Paese. (Jim Epler, CC BY)

Il Giappone paga il prezzo dell'Abenomics

A volte gli aspetti economici possono essere semplici. Una crescita dell'1,5 per cento nel primo trimestre e un calo dell'1,8 per cento nel secondo trimestre si riduce pressappoco a una caduta complessiva dello 0,3 per cento. Questo è più o meno quanto ha registrato il Giappone negli ultimi due trimestri, appianando una crescita delle imposte sulle vendite che ha rafforzato i consumi nel primo... Leggi...
Una  foto del 2 agosto 2013 mostra alcune proprietà commerciali e   residenziali dal sito edile in costruzione della Shanghai Tower di   Pudong, a Shanghai. (Peter Parks/AFP/Getty Images)

Probabile collasso imminente del mercato immobiliare cinese

Per anni gli avvertimenti delle persone che parlavano della possibile esplosione della bolla speculativa del mercato immobiliare cinese sono stati considerati come degli "al lupo, al lupo". Nel primo quarto di quest'anno la situazione del mercato immobiliare ha dimostrato che questa volta i lupi stanno veramente per arrivare dato che i tre fattori che hanno aiutato il mercato degli immobili... Leggi...
Il governatore di Bankitalia Ignazio Visco in una foto d'archivio. Le sue considerazioni finali hanno richiamato alla necessità di attuare riforme concrete per una ripresa economica. (TORU YAMANAKA/AFP/GettyImages)

Bankitalia plaude 80 euro ma chiede riforme e lotta alla corruzione

Una mano tesa all'azione del governo perché attui le riforme necessarie alla ripresa economica, garantendo stabilità politica, risanamento dei conti pubblici e certezza della legalità. Sono alcuni dei passaggi del governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco nel suo intervento durante l'assemblea annuale a Palazzo Koch. «Crescita economica ed equilibrio del bilancio pubblico non possono che... Leggi...
Due operai cinesi si preparano a rimuovere un ponteggio in un cantiere a Pechino, il 15 aprile 2014. I dati dell’economia cinese del primo trimestre del 2014 corrispondono grossomodo alle aspettative. (Wang Zhao/AFP/Getty Images)

L'economia cinese cresce del 7,4 per cento, come previsto

L’economia cinese è cresciuta del 7,4 per cento nel primo trimestre del 2014 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso, secondo i dati ufficiali rilasciati di recente. Questi dati sono spesso guardati con scetticismo dagli stranieri, e, come sempre, sono molti vicini alle affermazioni degli alti funzionari cinesi circa la crescita economica di quest’anno. Una crescita del 7,4 per cento su... Leggi...
20 gennaio 2014: gli abitanti del villaggio si riuniscono per ricevere la loro quota di un milione di yuan (118 mila euro circa), pagati in premi di fine anno da una società del tè che li distribuisce al loro villaggio nella periferia di Jinan in provincia dello Shandong, nella Cina orientale. (STR/AFP/Getty Image)

Settimane cruciali per la svalutazione dello Yuan cinese

Con la conclusione dei due grandi incontri politici della Cina - la Conferenza politica consultiva del 12 marzo e il Congresso nazionale del Popolo del 13 marzo - è giunto il momento delle importanti e difficili decisioni economiche relative al tasso di cambio. Il tasso di cambio dello yuan è un problema urgente e le autorità cinesi devono decidere per una grande svalutazione una tantum o un... Leggi...
18 maggio 2012: un agente immobiliare cinese prende informazioni su un nuovo progetto immobiliare presso una fiera immobiliare di Yichang nella provincia cinese dell'Hubei. (AFP/AFP/GettyImages)

La bolla immobiliare cinese sarà la prossima a scoppiare?

Il mercato immobiliare cinese ha avuto una notevole espansione negli ultimi anni, ma la sua crescita non è parallela alla domanda. Se la situazione raggiungerà un punto di crisi, le conseguenze saranno gravi per l'economia cinese e per il mondo economico. La bolla immobiliare cinese colpisce principalmente i beni immobiliari residenziali. Ha raggiunto l'espansione più rapida tra il 2005 e il... Leggi...
19 febbraio 2013: un investitore si gratta la testa mentre consulta il pannello elettronico in una sala della borsa a Shenyang, in Cina. Gli analisti finanziari sono preoccupati per la crescente bolla del credito della Cina. (ChinaFotoPress/Getty Images)

Instabilità finanziaria cinese, preoccupati gli amministratori delegati di tutto il mondo

L'instabilità finanziaria della Cina occupa il quinto posto nella lista dei problemi che i dirigenti d'azienda di tutto il mondo stanno tenendo sotto controllo. Per quelli in Asia occupa invece il primo posto. I dati provengono dal Conference Board, un'associazione indipendente di ricerca che ha presentato nel rapporto Ceo Challenge 2014 un sondaggio tra 1.020 amministratori delegati,... Leggi...
20 gennaio 2014: operai preparano l'attracco di una nave portacontainer al porto di Qingdao, nella provincia del Liaoning a Nord-Est della Cina.

Commercio mondiale, Cina vuole imporre le sue regole

Il 10 novembre 2001 la Conferenza ministeriale dell'Organizzazione mondiale del commercio (Omc) ha approvato l'adesione della Cina all'Omc. Nel mese di gennaio la Cina ha superato gli Stati Uniti in materia di più grande potenza commerciale al mondo, ma ciò che non è cambiato è il modo in cui la Cina piega le regole per sostenere le esportazioni e limitare le importazioni. «La Cina ha accettato... Leggi...
Il 25 giugno 2011, un operaio alimenta un gigantesco calderone in un'acciaieria a Hefei, nella provincia di Anhui della Cina orientale. La capacità di produzione in eccesso delle acciaierie e di altri settori industriali è una delle principali sfide che dovrà affrontare l'economia della Cina nel 2014. (STR/AFP/Getty Images)

Le sfide che l'economia cinese dovrà fronteggiare nel 2014

Mentre il 31 gennaio si stava avvicinando il nuovo anno, tutte le società e le banche cinesi erano impegnate ad incassare i crediti e a pagare i debiti. L'economia cinese sta affrontando una serie di problemi, tra cui la carenza di denaro e l'impennata del debito locale. Secondo gli esperti questo potrebbe innescare una nuova ondata di fallimenti tra le imprese private. Quasi il 98 per cento... Leggi...
Il primo maggio 2013 a Pechino un lavoratore migratore cinese passa  nei pressi della Banca popolare della Cina. Il sistema bancario cinese  sta al momento risentendo di una carenza di liquidità. (MARK RALSTON/AFP/Getty Images)

Le banche cinesi: a corto di denaro e piene di debiti

Nel controllare la contabilità di fine anno, la cosa più allarmante è quando i numeri che dovrebbero essere grandi non sono grandi, mentre quelli che dovrebbero essere piccoli non sono piccoli. La situazione dei conti economici della Cina nel 2013 è semplice: troppo poco denaro e troppo debito. Appena prima del nuovo anno i mercati necessitavano di compensare un deficit, ma molte banche locali... Leggi...

Le notizie di oggi in breve