Il presidente russo Vladimir Putin ad agosto del 2005. (Mladen Antonov/AFP/Getty Images)
Il presidente russo Vladimir Putin ad agosto del 2005. (Mladen Antonov/AFP/Getty Images)
WASHINGTON — Il presidente russo Vladimir Putin è stato oggetto di numerose speculazioni nell'Occidente riguardo la sua vera natura e le sue reali motivazioni. È stato eletto presidente per due volte dal 2000 al 2008 e ancora nel 2012 per un mandato di sei anni.... Leggi...

CRISI IN UCRAINA

28 settembre 2014: nella periferia di Sebastopoli in Ucraina, alcuni membri dei club storici partecipano, abbigliati con le uniformi militari storiche, alla rievocazione della battaglia di Alma. La battaglia di Alma (20 settembre 1854), che è solitamente considerata la prima battaglia della guerra di Crimea (1853-1856), ha avuto luogo poco più a Sud del fiume Alma in Crimea. (Yuri Lashov/AFP/Getty Images)

La solitaria Ucraina

All'inizio di questo mese a Kiev, all'undicesimo raduno annuale della conferenza Yalta European Strategy (Yes), una sorta di Davos orientale, non c'è stata carenza di sincere promesse di sostegno al governo assediato dell'Ucraina da parte di diplomatici, funzionari, studiosi e giornalisti. Ma benché i conferenzieri abbiano mangiucchiato tartine e brindato alla coraggiosa lotta dell'Ucraina... Leggi...
Migliaia di russi sono contrariati dalla recente condotta del presidente Vladimir Putin, incluso dal combattimento in Ucraina. (Ntd)

Terza Guerra Mondiale: Putin minaccia Ucraina ed Europa, ma migliaia di russi protestano

Negli ultimi tempi Putin ha minacciato i governi europei, dichiarando che la Russia potrebbe invadere le principali capitali – tra cui Kiev, Varsavia e Bucarest – in soli due giorni, mentre la Russia pare continui ad appoggiare i ribelli filorussi in Ucraina. La condotta della Russia in Ucraina e nei dintorni ha portato a un gran numero di attenzioni e provvedimenti, specialmente dopo che il... Leggi...
Il presidente ucraino Petro Poroshenko in conferenza stampa a margine del Consiglio europeo il 27 giugno 2014 a Bruxelles. (Alain Jocard / Afp / Getty Images)

Ucraina firma accordo di associazione con l'Europa. Mosca minaccia «gravi conseguenze»

L’Ucraina ha siglato un accordo di associazione con l’Unione europea. Con le firme degli Stati membri e del Paese ancora nel pieno degli scontri, l’accordo segna un «giorno storico», afferma Petro Poroshenko, attuale presidente della repubblica ucraina, ripreso da Ansa. «Questa è la dimostrazione di come le cose possono cambiare in modo drammatico, nel breve termine, se le persone lo desiderano... Leggi...
Il presidente russo Vladimir Putin durante un incontro al Cremlino. Oggi Gazprom ha tagliato il gas all'Ucraina (ALEXEY DRUZHININ / Afp / Getty Images)

Russia taglia il gas all'Ucraina. A rischio anche l'Europa

Rivolte per ottenere maggiore democrazia, invasioni di potenze straniere e battibecchi internazionali. Al mix della crisi ucraina mancava solo un ingrediente: il petrolio. Vuoto colmato: la compagnia petrolifera russa Gazprom ha smesso di fornire gas all’Ucraina o ne ha ridotto la quantità, secondo le diverse dichiarazioni riportate. L’Ucraina si trova nel mezzo tra Russia ed Europa nella... Leggi...
DONETSK, UCRAINA - 26 MAGGIO: I combattenti separatisti pro-russi prendono posizione fuori dall'aeroporto di Donetsk per la battaglia. (Brendan Hoffman / Getty Images)

Ucraina, infuria la battaglia: Kiev riconquista aeroporto di Donetsk, almeno 40 morti

Tra testimonianze discordanti, una cosa è certa: sono almeno 40 i morti nella battaglia che le forze ucraine hanno condotto nella Repubblica di Donetsk, quella frazione del territorio ucraino che uomini armati filorussi hanno proclamato indipendente, ma che non è riconosciuta dall’Occidente e dall’Ucraina. Quaranta morti è la stima del sindaco di Donetsk Oleskandr Lukyanchenko, in riferimento... Leggi...
11 maggio 2014: un funzionario elettorale ordina una pila di 'sì' utili per l'indipendenza dell'Ucraina orientale, mentre accanto c'è un piccolo mucchietto di schede contrassegnate con il 'no', al seggio di Slovyansk in Ucraina. Le comunità filo-russe in Ucraina orientale hanno organizzato una votazione per la sovranità a dispetto delle pressioni federali e internazionali. (John Moore/Getty Images)

Referendum in Ucraina, ennesimo tentativo di riscrivere la storia

I referendum per l'indipendenza dall'Ucraina a Donetsk e Luhansk, che sfidano l'invito di Putin a rinviare, pongono profonde domande sul vero significato di 'indipendenza' e sulla sua effettiva possibilità di essere raggiunta. Le richieste delle regioni orientali ucraine di indipendenza sono basate su una rivendicazione di identità 'russa'. Che l'espressione 'Europa dell'Est' comprenda una... Leggi...
L'8 maggio 2014 a Donetsk in Ucraina gli attivisti filo-russi posano per una foto all'esterno dell'edificio occupato dell'amministrazione regionale, che viene utilizzato da quartier generale locale. La tensione in Ucraina orientale è alta dopo che gli attivisti filo-russi hanno assunto il controllo di almeno dieci città in vista della festa del Giorno della Vittoria e hanno programmato un referendum per una maggiore autonomia della regione. (Brendan Hoffman/Getty Images)

La ricerca nazionalista della Russia mette a rischio il futuro dei confini europei

Vladimir Putin ha chiesto il rinvio del referendum previsto in Ucraina orientale appena quattro giorni prima che le province di gran lunga filo-russe dovevano votare sulla secessione. Il presidente russo ha anche dichiarato che sta facendo arretrare le truppe russe dal confine ucraino e di aver richiesto alle autorità ucraine di cessare tutte le azioni militari contro i separatisti... Leggi...
Forse l'accordo di Ginevra può fare un lavoro migliore. (streetwrk.com, CC BY-ND)

Ecco come la Comunità Europea può salvare l'Ucraina all'ultimo minuto

I punti di vista espressi in questo articolo sono le opinioni dell'autore e non rispecchiano necessariamente il punto di vista di Epoch Times. Visita la nostra pagina Facebook e il nostro account Twitte... Leggi...
Un attivista filorusso lascia fiori e candele alla 'Casa dei Sindacati' che è stata incendiata nella città meridionale di Odessa il 2 maggio, provocando quasi 40 morti, per lo più tra i miliziani filorussi. (Anatolii Stepanov / Getty Images)

Osservatori Osce liberati. Intelligence ucraina: ex governo Yanukovich dietro agli scontri di Odessa

Rilasciati i sette osservatori Osce in ostaggio a Slaviansk, città ucraina in mano ai filorussi. Vladimir Lukin, un inviato del Cremlino citato da Russia Today ha affermato che «tutte le 12 persone che figuravano nel mio elenco sono state liberate» – riporta Repubblica – numero che comprende anche i quattro soldati che accompagnavano i membri Osce (cinque secondo RaiNews). Un altro osservatore... Leggi...
La cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente Usa Barak Obama tengono una conferenza stampa alla Casa Bianca il 2 maggio 2014 enfatizzando il loro continuo supporto al nuovo governo ucraino e le loro critiche alla Russia. ( Chip Somodevilla/Getty Images)

La Russia, l’Ucraina e il ruolo dell’Occidente

I leader occidentali, a partire dalla potenza statunitense, hanno cercato di convincere Vladimir Putin che l'interesse nazionale della Russia convive con l'essere membro della comunità internazionale e in buoni rapporti con essa, come espresso nella dichiarazione dalla Presidenza americana riguardo la questione della Crimea: «non ci si comporta nel 21 secolo come nel diciannovesimo, invadendo un... Leggi...
Un elicottero militare ucraino attera su un checkpoint conquistato dalle truppe di Kiev di prima mattina nel villaggio di  Andreevka, 7 km dal centro della città di Slavyansk, 2 maggio 2014. I ribelli filo-russi hanno abbattuto due elicotteri ucraini. (VASILY MAXIMOV/AFP/Getty Images)

Ucraina, ribelli filo-russi abbattono due elicotteri di Kiev. Cremlino: «colpo di grazia» agli accordi di Ginevra

Offensiva delle forze governative di Kiev nella città dell'Ucraina orientale di Slavyansk, in mano ai miliziani filo-russi. Un attacco su larga scala per riconquistare la città separatista, coadiuvato da 20 elicotteri militari, almeno due dei quali sarebbero stati abbattuti dalla controffensiva dei ribelli, secondo RaiNews: un pilota sarebbe morto, un altro ferito. Arsen Avakov, ministro... Leggi...
Un ragazzo legge i messaggi di pace disposti in Piazza dell'Indipendenza o Piazza Maidan, nel centro di Kiev, il 9 marzo 2014. (Dimitar Dilkoff/AFP/Getty Images)

Le piazze pubbliche, un'espressione di libertà

Piazza Maidan a Kiev, Piazza Taksim a Istanbul e Piazza Tahrir al Cairo. I recenti movimenti democratici sono aumentati in tutto il mondo, incendiandosi e confrontandosi con il duro terreno delle grandi piazze urbane. I media si sono maggiormente concentrati sul ruolo che la tecnologia dei social network ha in questi movimenti, ma pochissimi hanno preso in considerazione il significato degli... Leggi...

Le notizie di oggi in breve